Prato, minaccia ripetutamente i genitori: arrestato

Prato
03/06/2019

Arrestato per maltrattamenti in famiglia

E' stato arrestato un uomo a Prato per maltrattamenti in famiglia.

 

L'uomo, un 30enne italiano, avrebbe minacciato più volte i genitori, ed è stato arrestato nella mattinata di sabato 1 giugno 2019. Già la sera precedente l'uomo "si era reso responsabile di una lite familiare, nella quale lo stesso aveva ripetutamente minacciato in maniera grave entrambi i suoi genitori, al fine di farsi consegnare denaro, verosimilmente da utilizzare per l’acquisto di droga o per scommesse in sale da gioco. In quella circostanza era stato condotto negli uffici di polizia e denunciato in stato di libertà per il reato di tentata estorsione, minacce e danneggiamento", riferisce la Questura.

 

La mattina del 1 giugno, invece, gli agenti sono intervenuti presso l'abitazione della famiglia "in quanto i genitori avevano richiesto aiuto alla polizia temendo la reazione violenta del figlio che aveva preventivamente avvisato telefonicamente la madre anticipando il suo arrivo a casa. La donna, temendo il comportamento violento del figlio, raggiungeva il proprio marito al lavoro e con questi ritornava a casa trovando la porta dell’appartamento chiusa dall’interno dallo stesso figlio, che si era di fatto barricato", continua la Questura.

 

Gli agenti, intervenuti sul posto, sono poi riusciti ad entrare identificando il 30enne, che nonostante la presenza della polizia continuava "a minacciare gravemente i propri genitori". Prima di essere accompagnato in Questura, l'uomo, "descritto come tipo particolarmente violento, veniva controllato accuratamente rinvenendosi nello zainetto che portava al seguito e di cui non voleva liberarsi, un martello in relazione al quale non era in grado di giustificarne il possesso e pertanto sequestrato". Ancora, in presenza degli agenti, l'uomo "minacciava di morte i genitori proseguendo con le sue gravi invettive anche in Questura nel corso della stesura degli atti relativi al suo arresto".

 

Il 30enne è stato così portato in carcere in custodia cautelare.

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.