Prato, spara 'per gioco' con carabina ad aria compressa verso gli automobilisti: denunciato 17enne

Prato
11/05/2019

Pallini di piombo contro i passanti: denunciato anche il padre

Sparava 'per gioco' verso gli automobilisti che passavano con una carabina ad aria compressa: è stato denunciato un 17enne a Prato.

 

La polizia è intervenuta nel pomeriggio di giovedì 9 maggio 2019 in zona San Giusto, a Prato, perché un automobilista di passaggio segnalava di essere stato colpito alla spalla da un pallino di piombo, che lo aveva ferito superficialmente. Il pallino doveva essere stato sparato da un fucile ad aria compressa da un'abitazione vicina. Fatto simile segnalato anche da un'altra persona, che aveva visto che la carrozzeria della propria auto era stata danneggiata da un colpo simile.

 

Gli agenti hanno poi ricostruito la vicenda, riuscendo a risalire all'autore dell'esplosione dei due colpi: si trattava di un 17enne pratese "che aveva trascorso il pomeriggio presso l’abitazione della nonna. Il minorenne aveva abusivamente utilizzato una carabina ad aria compressa presente nella casa del nonno, ormai defunto, di cui era al momento responsabile il padre, 44enne pratese, il quale tuttavia non aveva posto in essere tutte le dovute formalità di denuncia dell’arma nonché le accortezze per la sua custodia presso la casa della propria anziana madre". Così riferisce la Questura.

 

È stata così sequestrata la carabina, così come due confezioni di colpi contenenti 638 pallini di piombo: il 44enne è stato denunciato per i reati di omessa custodia e detenzione abusiva di arma, mentre il figlio 17enne, che aveva sparato "verosimilmente per gioco verso le auto di passaggio", è stato deferito per i reati di lesioni personali aggravate, danneggiamento ed esplosioni pericolose.

 

(immagine della Questura)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.