Prato, laboratorio di alimenti in casa: sequestrata attività abusiva di catering

Prato
13/04/2019

Contestata alla responsabile una sanzione amministrativa di 3.000 euro

Nei giorni scorsi la Polizia Municipale è intervenuta a Prato, dove al piano terra di una civile abitazione affittata ad un cittadino cinese di anni 53, è stata accertata la presenza di un laboratorio abusivo di alimenti.

 

Gli agenti, come riporta una nota del comune di Prato, hanno constatato che una parte dell’abitazione, in particolare il resede tergale, veniva utilizzata come deposito di alimenti, era stata allestita con fornelli a gas finalizzati alla preparazione e cottura, con successiva fase di trasporto dei cibi appena preparati presso ditte di connazionali.

 

A comprovare la consistenza dell’attività è stato rilevato un considerevole quantitativo di derrate alimentari contenute in congelatori, oltre ad accessori finalizzati alla produzione, conservazione ad alla consegna dei pasti preparati: in particolare un migliaio di vaschette in alluminio per il confezionamento dei cibi in asporto, rotoli di pellicola per alimenti, e vari prodotti alimentari, fra cui carne e pesce, contenuti in un congelatore a pozzo.

 

Gli agenti intervenuti hanno provveduto a sanzionare l’attività illecita ai sensi del cosiddetto “pacchetto igiene”, norma di recepimento di direttive europee, per l’esercizio abusivo dell’attività di produzione, trasformazione e distribuzione di alimenti, contestando alla responsabile una sanzione amministrativa di 3.000 euro.

 

Il locale, le merci e le attrezzature sono state sottoposte a sequestro amministrativo.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.