Prato, il presidio di Forza Nuova e la contro-manifestazione

Prato
23/03/2019

I due presidi nelle piazze pratesi. I militanti di destra sfilano

Una blindata piazza del Mercato Nuovo vede il presidio di Forza Nuova, mentre in piazza Santa Maria delle Carceri sta avendo luogo la contro-manifestazione antifascista. 

 

E' lo scenario del pomeriggio di oggi, sabato 23 marzo, a Prato. Una manifestazione discussa quella di Forza Nuova, fissata in una data particolare, quella in cui ricorre il centenario della fondazione dei Fasci di combattimento.   

 

Il sindaco di Prato Matteo Biffoni, presente al contro-presidio, si è sempre detto fortemente contrario, mentre l'autorizzazione della questura al corteo di Forza Nuova era arrivata mercoledì, per poi, ieri sera, essere revocata, autorizzando un presidio statico e non un corteo. 

 

Piazza del Mercato nuovo, dove è in corso il presidio "Salvare l'Italia" dello schieramento di destra, cui prende parte anche il segretario nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore, è circondata da forze dell'ordine. I manifestanti di Forza Nuova, circa 150 persone, si sono ritrovati alla stazione, e in una sorta di corteo, si sono diretti insieme verso la piazza, inizialmente vuota. "Forza Nuova orgoglio nazionale", "L'Italia agli italiani, l'Europa agli europei", alcuni degli slogan scanditi dai presenti, tra bandiere tricolore e bandiere di Forza Nuova. Durante il presidio si è svolto il comizio di Fiore.

 

Alla contro-manifestazione "(In)tolleranza zero" in piazza Santa Maria delle Carceri, alla quale sono presenti circa cinquemila persone, hanno aderito numerose realtà, tra cui Cgil, Cisl e Uil, Libera, Arci, Anpi. Sono presenti anche sindaci, oltre a quello di Prato, tra cui Emiliano Fossi di Campi Bisenzio, Sandro Fallani di Scandicci e Alessio Biagioli di Calenzano, e amministratori locali, tra cui il presidente della Regione Enrico Rossi. Da Firenze è intervenuta la vicesindaca Cristina Giachi. Molte le bandiere che sventolano, da quelle del Partito Democratico, a quelle della Pace, da quelle di Libera a quelle dell'Anpi, mentre in piazza risuona "Bella Ciao". 

 

Si sono verificati momenti di tensione nel corso del corteo, non autorizzato, (in quanto la questura aveva autorizzato solo un presidio), che i militanti di Forza Nuova hanno effettuato anche per tornare verso la stazione. I militanti di destra sono venuti in contatto sia con alcuni passanti che protestavano contro il loro passaggio, che con qualche manifestante antifascista, tenuti a distanza dalle forze dell'ordine.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.