Firenze, Forte di Belvedere rinasce come polo di arte e cultura

Cronaca
12/03/2019

Firmato il passaggio definitivo della proprietà al Comune

Forte di Belvedere, storica fortezza medicea costruita a partire dal 1589 su progetto di Bernardo Buontalenti, torna definitivamente alla città di Firenze e diventerà un polo di arte e cultura, un contenitore multidisciplinare della contemporaneità e un centro di produzione, di ricerca e di sperimentazione. Sarà inoltre aumentata la sua fruibilità, studiando la possibilità di tenerlo aperto per tutto l’anno. 

 

Questi i punti chiave dell’Accordo di valorizzazione del bene tra Comune di Firenze, Demanio e sovrintendenza che ieri, lunedì 11 marzo, con la firma tra Amministrazione e Demanio, è tornato definitivamente proprietà del Comune fiorentino. 

 

“Finalmente – avrebbe dichiarato il sindaco Dario Nardellasi conclude un lungo percorso che restituisce uno dei ‘luoghi dell’anima’ di Firenze, amatissimo dai cittadini, che l’amministrazione intende ulteriormente valorizzare e vocare all’arte e alla cultura”.
 

Il Forte, nell’Accordo di valorizzazione, continuerà l’attuale vocazione di sede espositiva privilegiata, sia mediante lo svolgimento di mostre temporanee, eventi e installazioni site specifiche, sia mediante la creazione di un centro culturale di respiro internazionale sede di attività di alta rappresentanza istituzionale e di sostegno alla produzione di nuove espressioni artistiche, con particolare attenzione alla contemporaneità, in sinergia con musei, istituti e luoghi di cultura. 

 

Tra gli altri obiettivi, si legge nel comunicato del Comune di Firenze, è prevista la conservazione ordinaria e la valorizzazione del complesso monumentale e ambientale del Forte, compresi gli spazi verdi, potenziandone le modalità di fruizione e rendendo ove possibile aperti la palazzina e le aree verdi non solo nel periodo estivo. 

 

È previsto tra l’altro il graduale spostamento degli archivi della Biblioteca nazionale, attualmente presenti, per rendere gli spazi più funzionali per le mostre e per le altre attività. 
 

 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.