Firenze, operazione 'rastrelliere pulite': ora tocca al Quartiere 3

Cronaca
02/03/2019

Divieti di sosta e rimozione forzata

Tocca al Quartiere 3 l’operazione “rastrelliere pulite”. La task force composta da agenti di Polizia Municipale, personale di Alia e di Sas per due giorni al mese si dedicherà alla pulizia e agli interventi di manutenzione delle rastrelliere individuate sulla base di una ricognizione sul territorio, così come è già successo per il Quartiere 2. 

 

Si inizia mercoledì 6 marzo, poi il bis il 26 marzo, fa sapere il comune di Firenze in una nota. Come già nel Quartiere 2, per consentire la pulizia dell’area in cui sono collocate le rastrelliere e gli interventi di manutenzione sulle stesse, dovranno essere libere dalle biciclette. L’Amministrazione invita quindi i cittadini e sulla base della cartellonistica che sarà messa nelle strade interessate nei giorni precedenti a togliere il proprio mezzo. In caso contrario si procederà con la rimozione.

 

In dettaglio ecco le strade interessate mercoledì 6 marzo dove saranno istituiti divieti di sosta puntuali in orario h24 con rimozione forzata in corrispondenza delle rastrelliere.

 

Lungarno Ferrucci (da via di Rusciano verso piazza Ravenna), via Orsini (dal numero civico 52 a via di Rusciano), via di Ripoli (a cavallo dei numeri civici 18 e 26), piazza Ravenna (altezza numero civico 3 interno isola spartitraffico), via Niccolò da Uzzano (a cavallo numero civico 107), viale Giannotti (da piazza Gavinana al numero civico 1R), via Giovanni dalle Bande Nere (tra i numeri civici 37 e 39), via Salutati (a cavallo del numero civico 51), via Caponsacchi (tra i numeri civici 21 e 23), via Accolti (a cavallo del numero civico 1/A e tra i numeri civici 43 e 45). 

 

Per il 26 marzo i divieti saranno comunicati successivamente. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.