Firenze, si arrampica su una statua e la danneggia

Cronaca
19/02/2019

I passanti hanno allertato la municipale

Tredicenne si arrampica su una statua e la danneggia.

 

 E’ successo  nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 19 febbraio, in via dell’Arte della Lana; un tredicenne inglese in città con i suoi genitori ha scavalcato la recinzione della chiesa di Orsanmichele e si è attaccato alla cornice della statua di San Luca di Giambologna. Con il peso del bambino la cornice non ha retto e due piccoli pezzi di circa 10 cm sono finiti a terra mentre un terzo di circa 25 cm si è staccato parzialmente.

 

La madre del ragazzo, resasi conto che il figlio aveva scavalcato la recinzione, lo ha strattonato per farlo uscire e, insieme al padre si sono avviati in Piazza Duomo. Due passanti che avevano assistito alla scena li hanno seguiti ed hanno allertato una pattuglia della polizia municipale. Gli agenti hanno  identificato la famiglia e li hanno accompagnati negli uffici della polizia municipale.

 

Contemporaneamente, seondo quanto riporta una nota del Comune, un terzo passante che aveva assistito alla scena, una volta arrivato in piazza Signoria ha avvisato un’altra pattuglia che ha recuperato i filmati delle telecamere di videosorveglianza che avevano immortalato tutto. 


Dell’accaduto è stato informato il Tribunale dei Minori anche se il ragazzo non è imputabile essendo minore di anni 14, verrà comunque denunciato per danneggiamento di un bene storico sottoposto a vincolo, anche se materialmente saranno i genitori a dover rispondere dell’azione del figlio. Gli agenti hanno contestato anche un verbale da 160 euro ai sensi del regolamento di polizia urbana per aver scavalcato la recinzione. 


La Polizia Municipale ha già informato dell’accaduto la Sovrintendenza e la curatrice della chiesa di Orsanmichele.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.