Scandicci e Bagno a Ripoli, vendute 6 tonnellate di 'arance della legalità'. Arriva la Mezza Maratona

Scandicci
16/02/2019

Iniziative a sostegno di Libera e delle terre confiscate alla mafia in Sicilia

Continua il progetto di educazione alla legalità nato e maturato otto anni fa a Scandicci. 'Libera la tua terra' continua a crescere coinvolgendo quest'anno altri due Comuni italiani: oltre a Bagno a Ripoli anche Cannero in Riviera, Comune Piemontese del Verbano Cussio Ossola. Vendute in questi giorni quasi 6 tonnellate di 'arance della legalità', provenienti dai campi confiscati alla mafia in Sicilia.

 

In questi giorni intanto, a Lentini (Siracusa), nella Fattoria didattica gestita dalla cooperativa Beppe Montana Libera Terra che coltiva i terreni e gestisce i beni confiscati ai clan Nardo e Riela, è in visita una delegazione di venti studenti delle scuole secondarie di primo grado di Scandicci (le cui famiglie accoglieranno poi altrettanti studenti di Lentini), accompagnati da tre insegnanti di tutti gli istituti comprensivi scolastici e dall'assessora alla Pubblica istruzione Diye Ndiaye.

 

Proprio a favore della Cooperativa Montana è la vendita di arance biologiche con la campagna di acquisto “Vitamine per la scuola”: quest'anno a Scandicci sono state vendute 4 tonnellate e 910 kg di arance (630 kg ordinati per le mense scolastiche), mentre a Bagno a Ripoli - nel primo anno di vendita - un totale di 1080 chili di arance.

 

Sempre all'interno delle iniziative di “Libera la tua terra” a sostegno della Cooperativa Montana, anche la donazione di un macchinario agricolo da parte di Unicoop Firenze.

 

Si avvicina intanto l'appuntamento più partecipato del progetto: domani, domenica 17 febbraio dalle 9 alle 13, a Scandicci arrivano la Mezza Maratona e la Passeggiata “Di corsa contro le mafie” (partenza da piazza Resistenza, fermata tramvia Resistenza) a sostegno delle attività economiche sui terreni confiscati alle mafie (passeggiata 5 km, gara podistica 21,097 km, corsa non competitiva 11 km, mini run 1 km, walking 5 km ).

 

“L'educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva è un tema da sempre centrale nell'offerta formativa delle scuole di Scandicci – dice l'assessora alla Pubblica istruzione di Scandicci Diye Ndiaye - Negli anni questo lavoro si è incardinato sempre di più nell'attività didattica e culturale cittadina, anche per impulso dei comitati dei rappresentanti dei genitori delle scuole, dando vita a un gemellaggio attivo con la realtà di Lentini, in Sicilia, e in particolare con la Cooperativa Beppe Montana che coltiva i terreni e gestisce i beni confiscati ai clan Nardo e Riela. La campagna di acquisto delle arance Vitamine per la scuola e i viaggi studio sono diventati così il simbolo di un legame molto più profondo tra le famiglie, le scuole e le due comunità”

 

Un altro bel momento di condivisione con la partecipazione attiva delle scuole sarà la cena di raccolta fondi con il concerto della legalità in occasione dello scambio Scandicci - Lentini “Vitamine per la scuola”, che si terrà stasera, sabato 16 febbraio, e che coinvolge l'orchestra giovanile con 150 musicisti delle scuole a indirizzo musicale e il Coro dei tre Istituti Comprensivi di Scandicci.

La serata, organizzata dalla Polisportiva Il Ponte è resa possibile grazie alla Sezione soci Coop di Scandicci, alla disponibilità di CoBraMa che mette a disposizione i locali, a Cirfood che insieme all'Istituto Alberghiero Buontalenti in alternanza scuola lavoro si occupa del servizio di sala.

 

A Bagno a Ripoli, a distribuire i frutti stamattina anche il sindaco Francesco Casini, don Andrea Bigalli di Libera e l'assessora Francesca Cellini. Cinquecento euro, una parte del ricavato delle vendite, andranno a sostenere progetti educativi e didattici del territorio e saranno distribuite tra gli Istituti comprensivi “Caponnetto” e “Mattei”. L'iniziativa è stata organizzata in collaborazione con Siaf, l'azienda di refezione del Comune di Bagno a Ripoli che durante la settimana ha proposto le arance siciliane nelle mense scolastiche e prodotto marmellata fresca per portare in tavola gustose “crostate della legalità” per la merenda dei bambini. 

L'iniziativa è nata in seguito alla visita istituzionale del maggio scorso che l'amministrazione comunale, insieme al Comune di Scandicci, ha effettuato proprio nei terreni sottratti alla mafia coltivati dalla cooperativa sociale “Beppe Montana”. 

 

(foto di Sandro Fallani e del Comune di Bagno a Ripoli)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.