Firenze, aggressione in piazza dei Ciompi: arrestato il minorenne

Cronaca
16/02/2019

L'accusa è quella di tentato omicidio

Arrestato il minorenne coinvolto nell'aggressione in piazza dei Ciompi. Nella serata di ieri 15 febbraio, i Carabinieri hanno tratto in arresto il 16enne libico, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni di Firenze.

 

Il provvedimento era stato richiesto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del capoluogo toscano, dopo aver ricevuto dagli operanti gli atti relativi all’aggressione di martedì sera, ravvisando l’ipotesi del “tentato omicidio” a carico del 32enne tunisino vittima del pestaggio. 


"La ferocia dimostrata nell’aggressione, l’uso di oggetti contundenti atti ad offendere  e l’azione lesiva effettuata con calci e pugni indirizzati a parti vitali come l’addome ed il capo e diretta in modo non equivoco a cagionare la morte del malcapitato non sopraggiunta per cause esterne alla volontà degli aggressori, sono stati gli elementi che hanno indirizzato l’accusa per la più grave ipotesi di reato", si legge nella nota diffusa dai militari.

 

"A ciò si aggiunga la mancanza, sia nell’immediatezza dei fatti che successivamente, della consapevolezza del disvalore sociale dell’atto compiuto tanto che subito dopo i fatti il minore era stato affidato ad un centro di accoglienza dal quale si era allontanato poche ore dopo portando via con sé gli oggetti presenti nella stanza assegnatagli", aggiunge la nota.

 
I Carabinieri lo hanno rintracciato in Largo Annigoni, nei pressi del luogo dove la lite ebbe inizio la sera del 12 febbraio.


Al termine delle formalità di rito, l’arrestato è stato condotto all’Istituto Penitenziario per i Minorenni di Firenze.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.