Borgo, taglio boschivo senza autorizzazione: sanzioni per oltre 28mila euro

Mugello
05/02/2019

Denunciati titolare della ditta boschiva e proprietario

Accertamenti sul taglio boschivo nel Comune di Borgo San Lorenzo.

 

A partire dalla fine di dicembre 2018, i militari della Stazione Carabinieri Forestale hanno eseguito una serie di accertamenti su un taglio boschivo in località Madonna della Febbre

 

I militari hanno riscontrato che su una superficie di 5500 metri quadrati è stato condotto, senza la necessaria autorizzazione prevista del regolamento forestale della Toscana, il taglio a raso di una fustaia coetanea di douglasia, rendono noto i Carabinieri Forestali in un comunicato. 

 

L’intervento selvicolturale, condotto da una ditta boschiva individuale, è stato eseguito in difformità con la legge forestale e, al titolare, i militari hanno contestato anche l’utilizzo di attrezzature da lavoro non conformi alle disposizioni di legge. 

 

Sono state elevate sanzioni amministrative per circa 28mila euro ai sensi della Legge regionale Toscana n. 39 del 2000 e seguente Regolamento applicativo per omissione degli obblighi relativi al tesserino di identificazione: le imprese boschive a partire dal 1° gennaio 2018 devono infatti garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione da esibire assieme ad un documento di identità. 

 

Contestato anche il taglio di bosco ceduo di robinia in assenza di dichiarazione e la realizzazione di movimenti di terreno in area sottoposta a vincolo idrogeologico in assenza della prescritta dichiarazione di cui al regolamento forestale. 

 

Per i fatti accertati il titolare della ditta boschiva ed il proprietario sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.