Volley, il Bisonte a caccia dell'impresa nel derby di ritorno contro la Savino

Sport
18/01/2019

La partita fra Savino Del Bene Scandicci e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport

Si chiude domani sera, sabato 19 gennaio, il tour de force di cinque partite in quattordici giorni de Il Bisonte Firenze, con un appuntamento che può valere la storia: alle 20.30, al palazzetto dello sport di Scandicci, si gioca il ritorno dei quarti di finale della Samsung Galaxy A Coppa Italia di serie A1 contro la Savino Del Bene Scandicci, che sarà trasmesso in diretta tv da Rai Sport.

 

Si riparte dal ko per 1-3 dell’andata al Mandela Forum, un risultato che sicuramente avvantaggia le scandiccesi ma che non preclude assolutamente le velleità di rimonta delle bisontine: per ottenere il pass per la Final Four di Verona (2-3 febbraio) servirà un successo per 3-0, mentre in caso di 3-1 si andrà al set di spareggio A 15 e con tutti gli altri risultati sarà la Savino Del Bene (a cui basta conquistare due set per chiudere ogni discorso) a passare. Una vera e propria montagna da scalare, ma anche una situazione che consentirà a Il Bisonte di presentarsi in campo piuttosto libero da pressioni: l’andata, e il precedente in campionato, hanno evidenziato che Scandicci probabilmente è più forte, ma anche che la squadra di Caprara può mettere in difficoltà quella di Parisi in ogni momento. La spensieratezza sarà quindi una delle armi a disposizione di Firenze, che dovrebbe recuperare anche Lippmann, uscita ad inizio terzo set all’andata per un colpo di frusta a seguito di una caduta su una difesa.

 

EX E PRECEDENTI – Le ex della sfida sono tre: ne Il Bisonte c’è Sara Alberti, che giocò a Scandicci nella stagione 2015/16 in A1, mentre nella Savino Del Bene ci sono Federica Mastrodicasa, che è stata il capitano dell’Azzurra Volley dal 2012 al 2015, fra A2 e A1, centrando anche il doblete promozione in A1-Coppa Italia di A2 nel 2014, e Valentina Zago, protagonista per due stagioni con la maglia de Il Bisonte in B1 (2009/10 e 2010/11). I precedenti fra i due club invece si perdono nella notte dei tempi: prendendo come riferimento quelli dalla B1 in su, ovvero dal 2003 a oggi, i confronti diretti sono stati ventidue, con un bilancio di dieci successi per Il Bisonte (l’ultimo a Scandicci il 25 marzo 2017) e dodici per Scandicci (di cui gli ultimi quattro consecutivi).

 

LE PAROLE DI NIKA DAALDEROP – “Sono contenta della mia prestazione dell’andata, ma purtroppo non è bastato per vincere: penso comunque che possiamo essere felici di come abbiamo giocato martedì e del coraggio che ci abbiamo messo. Appena finita la partita abbiamo subito cominciato a pensare al ritorno, e naturalmente speriamo di vincere a Scandicci. Credo seriamente che possiamo avere delle chance, anche perché contro di loro abbiamo fatto bene sia all’andata che in campionato: se giocheremo una grande partita, penso che potremo continuare il nostro percorso in Coppa. Siamo una squadra in crescita, e sono convinta che mostreremo sempre di più il nostro valore col prosieguo della stagione”.

 

LE AVVERSARIE – La Savino Del Bene Scandicci di Carlo Parisi dovrebbe schierarsi con il suo 6+1 titolare, con Ofelia Malinov (1996) in palleggio, la svedese Isabelle Haak (1999) come opposto, la bulgara Elitsa Vasileva (1990) e Lucia Bosetti (1989) in banda, la serba Jovana Stevanović (1992) e la brasiliana Adenizia Ferreira Da Silva (1986) al centro e Enrica Merlo (1988) nel ruolo di libero.

 

IN TV - La partita fra Savino Del Bene Scandicci e Il Bisonte Firenze sarà trasmessa in diretta televisiva su Rai Sport + HD (canale 57 del digitale terrestre), e sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), martedì alle 22 e poi mercoledì alle 17.15.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.