Firenze, ha un provvedimento di chiusura ma è aperto: sigilli ad un'attività di somministrazione

Cronaca
12/01/2019

Canna fumaria non in regola

Era già stato sanzionato nei mesi scorsi perché non aveva la canna fumaria a norma e la direzione sviluppo economico gli aveva imposto di sospendere l’attività per mettersi in regola, ma l'altra sera la Polizia amministrativa della Municipale lo ha trovato ancora aperto, e sono scattati i sigilli per un’attività in zona San Niccolò.

 

E' quanto fa sapere il comune di Firenze in una nota, dove è spiegato che i fatti risalgono a qualche mese fa, quando una pattuglia della Polizia Amministrativa ha eseguito alcuni controlli su un’attività di somministrazione e ha accertato che non aveva la canna fumaria in regola perché non rispettava i requisiti necessari.

 

L’attività è stata quindi sanzionata con un verbale da 1000 euro. Trasmesso alla Direzione Urbanistica del Comune, è stato accertato che effettivamente la canna non era a norma. A quel punto la Direzione ha inviato la pratica alla Direzione Sviluppo Economico che ha emesso un provvedimento di sospensione dell’attività finché l’esercizio non avesse risistemato la canna fumaria a norma.

 

Ieri sera la Polizia Amministrativa durante un controllo ha appurato che non erano state apportate le modifiche richieste, e che l’attività era aperta ed era nel pieno del suo esercizio.

 

Per la violazione del provvedimento sono quindi scattati i sigilli per l'attività che resterà chiusa fino a quando non eseguirà i lavori necessari e metterà  a norma la canna fumaria.

 

Immagine di repertorio

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.