Firenze, i protagonisti de 'La Casa di Carta' in visita agli Uffizi

Cronaca
05/01/2019

A far loro da guida è stato il direttore Eike Schmidt

Un'incursione a sorpresa dei protagonisti della serie Netflix 'La Casa di Carta' agli Uffizi di Firenze. Il Professore (Alvaro Morte), Berlino (Pedro Alonso) ed il regista del serial, Jesus Colmenar, in città per le riprese della terza stagione, si sono presentati nel pomeriggio di ieri, venerdì 4 gennaio, in visita nella celebre galleria fiorentina.

 

A far loro da guida è stato il direttore Eike Schmidt. La visita è durata oltre un'ora: attori e regista si soffermati in particolare, ad ammirare i Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Primavera e Venere del Botticelli, la tribuna del Buontalenti, l'Adorazione dei Magi e l'Annunciazione di Leonardo, il Tondo Doni di Michelangelo, la Medusa e il Bacco di Caravaggio.

 

Anche alcune opere meno famose hanno attirato la loro attenzione: tra queste, soprattutto, il Marte di Bartolomeo Ammannati. Il tour si è svolto durante l'orario di apertura della galleria; non pochi visitatori, sorpresi, hanno scattato foto e chiesto selfie al Professore e a Berlino.

 

Durante la visita gli interpreti della fortunata serie spagnola hanno scambiato battute con il direttore Schmidt. "A che ora chiude il museo?", ha detto il Professore osservando attentamente le protezioni della Venere e le telecamere presenti nella sala. "E' impossibile da rubare", ha replicato sorridendo Schmidt. "Lei non sa con chi sta parlando", ha ribattuto scherzosamente il Professore. "Spero che adesso non vogliate pianificare un colpo dei vostri agli Uffizi - li ha salutati al termine del tour il direttore - ma se vorrete girare nel museo alcune scene della quarta stagione sarete i benvenuti". 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.