Millefoglie, panettoni farciti, pranzi… da Silvano e Valentino qualità e cura del cliente

4037 visualizzazioni Eccellenze
13/12/2018

Siamo andati a provare la pasticceria Silvano e Valentino, tra le più votate dai nostri lettori

Tradizione, materie prime e attenzione al cliente.

 

Sono questi i tre ingredienti chiave della pasticceria Silvano e Valentino in via Niccolò Paganini, 2, a Firenze. Le vetrate fanno già presagire un calore familiare così, spinti anche dai vostri voti e commenti sulle Eccellenze Fiorentine, abbiamo deciso di fare due chiacchiere con Alessandra, titolare dell'attività, per capire come nasce la pasticceria e quali sono le sue radici.

 

Tutto parte da due cognati, Silvano e Valentino, e dalle loro mogli, che dopo esperienze nel mondo della pasticceria decidono, nel 1979, di aprire un'attività in un locale di circa 100 metri quadri, tra laboratorio e vendita.

 

Un successo inaspettato per l'attività che ha puntato fin dall'inizio sulla qualità delle materie prime.

 

Nel 2010 Alessandra, figlia di Valentino, entra in azienda, e nel giro di un anno rileva l'attività di famiglia dando l'impronta che vediamo oggi.

 

Un locale rinnovato e ampliato nel luglio 2013, che conta su 250mq di area destinata alla vendita e 180mq di laboratorio e cucina, ma con un legame sempre forte con la tradizione e con la famiglia.

 

Al fianco di Alessandra il padre, che gestisce la caffetteria, i cugini che si occupano del laboratorio e un team di 14 collaboratori.

 

Ma cosa distingue Silvano e Valentino?

 

Lavoriamo sulla qualità del prodotto – ci racconta Alessandra - senza scendere a compromessi sulla scelta delle materie prime. Se oggi siamo una realtà nota e conosciuta per la qualità è grazie alla passione dei fondatori che non hanno mai declinato dall'essere eccellenti. Nel nostro laboratorio facciamo tutto: dal pane dei panini, agli impasti, lieviti, brioche e biscotti. Noi conosciamo l'80% della clientela per nome, conosciamo i loro gusti e li anticipiamo”.

 

Una pasticceria tradizionale che si è aperta, dal 2013, anche ai pranzi, con un menù da ristorante che cambia ogni giorno con materie di prima qualità tra primi, carne e pesce.

 

Che sia pasticceria o pranzo, ad essere sempre al centro è il cliente.

 

“Ci fidiamo di loro e cerchiamo di prendere prenotazioni su tutto, da quello che vogliono mangiare il giorno dopo a colazione fino alla prenotazione di un dolce. Lavoriamo con passione. I nostri clienti sanno che tutti i giorni possono trovare cose diverse, nuove, pur rimanendo legati alla tradizione”.

 

Nella vetrina tanti dolci, ma i più richiesti restano la Millefoglie e il Profiterole. Adesso con l'avvicinarsi del Natale però il più gettonato resta il Panettone, il re delle tavole natalizie.

 

I Panettoni sono il nostro vanto. Abbiamo ripreso la produzione dopo la ristrutturazione. Tutti gli anni aumentano gli ordini e chiediamo sempre a tutti la prenotazione in quanto riusciamo a produrre circa 1250 prodotti artigianali che necessitano di una preparazione di 3 giorni”.

 

Ce n'è per tutti i gusti! Dal Panettone tradizionale al tradizionale senza canditi, da cioccolato e pera, a noce e gianduia, albicocca e cioccolato bianco, cioccolato, cioccolato e rum ed infine il Ciocco Panettone al pistacchio con pistacchi di Bronte e scaglie di cioccolato fondente il tutto glassato con crema al pistacchio e pralinato di pistacchio con all'interno della confezione un vasetto da 200 grammi di crema di pistacchio.

 

E per gli amanti del Pandoro? “Quello che facciamo è più basso e con un foro nel mezzo perché è una rivisitazione dovuta ad una necessità di forni. In mancanza di un forno più alto abbiamo trovato uno stampo più particolare, sempre a stella, ma più basso”.

 

Varietà nei prodotti ma anche nella confezione dei Panettoni e Pandori che cambia ogni anno.

 

“Quest'anno abbiamo abbandonato i colori per adottare un packaging più semplice con juta e corde naturali che incarnano la semplicità e l'eleganza che ci contraddistinguono”.

 

 

messaggio promozionale
 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.