Firenze, la magia del Natale con 'Christmas Bazaar' al Tepidarium del Giardino dell’Orticoltura

Fiere
27/11/2018

Sabato 1 e domenica 2 dicembre

Christmas Bazaar, la Fiera di Beneficenza organizzata da Ailo – American International League of Florence Onlus, con il patrocinio del Comune di Firenze, giunge alla sua 43° edizione e torna con un nuovo appuntamento.

 

Sabato 1 dicembre, in orario 15.30-19, e domenica 2 dicembre, dalle 10.30 alle 19, si legge in una nota del comune di Firenze, il Tepidarium del Giardino dell'Orticoltura si riempirà di magia natalizia. Il ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto in beneficenza ad associazioni di carattere assistenziale della città di Firenze e provincia.

 

Fra i vari stand sarà possibile trovare oggetti unici e originali tra abiti, scarpe, bigiotteria e accessori vintage, libri italiani e in lingua inglese, giocattoli d’epoca, prodotti e creazioni artigianali, decorazioni di Natale, tessuti e oggetti per la casa, cappelli e sciarpe fatte a mano, dischi in vinile e altri tesori del passato.

 

Una particolarità del Bazaar è la lotteria a premi e il “Silent Auction”, un’asta silenziosa dove si lascia un’offerta scritta per ogni articolo esposto nello stand, che sarà aggiudicato al maggior offerente. All'iniziativa hanno aderito aziende e negozi fiorentini offrendo oggetti esclusivi per sostenere questa importante occasione di raccolta fondi e vincere regali.

 

Durante i due giorni del Christmas Bazaar sarà possibile degustare alcune specialità della tradizione natalizia americana, come i famosi brownies, ma anche dolci e marmellate fatte in casa. Ci sarà l’angolo nordico con biscotti speziati, piatti tipici e vinbrulè.

 

 

Ingresso gratuito.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.