Aperta la nuova Bretella Empoli Est: dalla FiPiLi al Polo Tecnologico in 30 secondi

Empoli
24/11/2018

Collegamento tra il Polo tecnologico di via Piovola e lo svincolo Empoli Est sulla Fi-Pi-Li

Taglio del nastro per la nuova Bretella Empoli Est. Ha aperto la strada di comunicazione tra lo svincolo e via Piovola, che rende il collegamento tra il Polo tecnologico di Empoli e lo svincolo Empoli Est sulla Fi-Pi-Li una realtà.

 

A poco più di dieci mesi dall'apertura del cantiere la nuova strada comunale, lunga poco meno di un chilometro, e due nuove rotatorie sono state aperte al traffico, con il taglio del nastro ieri, venerdì 23 novembre, da parte del sindaco Brenda Barnini insieme agli assessori della Regione Toscana Vittorio Bugli e Vincenzo Ceccarelli ed altre autorità.

 

La cerimonia di inaugurazione si è svolta davanti al polo tecnologico Sesa – Cabel: lì, su via Piovola, sorge la rotatoria che immette sulla nuova bretella di collegamento con lo svincolo Empoli Est della Fi-Pi-Li, dove è stata realizzata la seconda rotatoria.

 

"Qualcosa di più di una semplice 'scorciatoia', di cui si sentiva la necessità da anni, sia per le imprese che sorgono sulla strada, sia per i cittadini della frazione di Villanuova che sono stati sottoposti a una mole di traffico insostenibile, che da oggi, con la nuova infrastruttura, diventa ormai un ricordo. Un problema dunque risolto, anche perché con lo sviluppo ulteriore del polo tecnologico il traffico nei prossimi anni sarebbe potuto aumentare. Una boccata di ossigeno di cui beneficerà, assieme a via Piovola, anche la frazione di Sammontana nel comune di Montelupo, in particolare via Maremmana. L’ultimo tappeto di catrame, il cosiddetto strato di usura, sarà steso a primavera dopo l’assestamento", spiega il Comune in una nota.

 

I finanziamenti per la realizzazione della strada arrivano dalla Regione Toscana per 1 milione e 400mila euro, circa 400mila euro da privati, cioè dalle aziende sul territorio -SeSa e Cabel- che hanno oltre 1.000 dipendenti.

 

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Empoli Brenda Barnini: "Qui lavorano oltre 1300 persone, grazie a questa nuova strada molti progetti che i due gruppi di aziende che hanno sede qui potranno andare avanti. Parlo di sviluppo, crescita e creazioni di nuovi posti di lavoro. Uno dei vantaggi immediati di questa infrastruttura è proprio quello di restituire alla frazione di Villanuova la sua tranquillità, perché per tanti anni hanno dovuto convivere coi mezzi pesanti che dovevano raggiungere questo insediamento industriale e tecnologico attraverso una strada inadeguata. Ecco perché ho ringraziato i cittadini per tutti questi anni in cui, anziché fare le barricate o i comitati contro la presenza di queste imprese, si sono in qualche modo fatti carico responsabilmente di questo disagio. E adesso sono felice di averli liberati da questo problema. In questa settimana sono andate in porto due nostre iniziative fondamentali per la città. Direi che è stata la settimana più importante per lo sviluppo di Empoli degli ultimi cinque anni. Le previsioni urbanistiche che consentiranno al Polo Tecnologico di raddoppiare le sue superfici per incrementare l’occupazione con centinaia di posti di lavoro e poi la realizzazione di questa infrastruttura, indispensabile a maggior ragione pensando all’ampliamento dell’area".

 

Il progetto ha un costo complessivo di 2 milioni di euro. L’opera è stata finanziata dalla Regione Toscana per 1.448.000 euro e per 552.000 euro dal Comune di Empoli, di cui un contributo di Sesa-Cabel pari a 400.000 euro, secondo le cifre diffuse dal comune di Empoli. La gara fu aggiudicata con un ribasso d’asta del 45% sull’importo, pertanto la rideterminazione del quadro economico porta il valore complessivo dei lavori a 1.492.675 euro. La quota parte delle economie di gara spettanti alla Regione Toscana, pari a circa 500.000 euro, sono state risparmiate. I tempi costruttivi per la realizzazione, ovvero 10 mesi dall'inizio dei lavori, ovvero dall' scorso febbraio, sono stati rispettati. 

 

La nuova strada è una infrastruttura costruita ‘ex novo’, ha una estensione lineare di circa 950 metri e si sviluppa dallo svincolo “Empoli Est” della SGC FI-PI-LI fino a via Piovola di fronte all’area che ospita la sede del Gruppo Sesa e della Cabel. Ha due corsie di marcia, larghe entrambe 3.5 metri, con banchine laterali di un metro di larghezza. La sezione stradale è dotata di delimitatori stradali di carreggiata e, dove il dislivello con il piano del resto della campagna supera 1.5 metri (in particolare in prossimità della rotatoria lato svincolo "Empoli Est") è stato installato una barriera tipo guard rail.

 

Alle estremità due rotatorie: quella lato via Piovola ha un diametro esterno di 42 metri con un anello carrabile di 9,5 metri di larghezza, questa aumenta la sicurezza di tutta via Piovola e funge anche da rallentatore del traffico sul rettilineo; la rotatoria lato SGC FI-PI-LI ha diametro esterno di 46 metri con un anello carrabile di 10 metri di larghezza per agevolare la percorrenza in rotatoria ai mezzi pesanti in ingresso e uscita dalla Superstrada. La nuova strada e le rotatorie sono servite da 44 punti luce a led, 30 lampioni lungo il tracciato della strada, 7 su ciascuna delle due rotatorie. Il limite di velocità sulla nuova strada è lo stesso presente lungo Via Piovola, 50 km/h.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.