Firenze, al Teatro Niccolini 'Il giardino dei ciliegi' con Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale

spettacoli
08/11/2018

Nell’ambito del Festival d'Autunno 2018 / Progetto d’Area Metropolitana

Al Teatro Niccolini di Firenze, martedì 13 e mercoledì 14 novembre (ore 21), arriva Il giardino dei ciliegi. Trent’anni di felicità in comodato d’uso della giovane compagnia bolognese Kepler-452 (una produzione ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione).

 

Lo spettacolo andrà in scena nell’ambito del Festival d'Autunno 2018 / Progetto d’Area Metropolitana. Il centro del dramma è la scomparsa di un luogo magico, che in questa rilettura dell’opera di Anton Čechov diventa la casa di Giuliano e Annalisa Bianchi, sfrattati dopo 30 anni dalla loro colonica in comodato d’uso gratuito dal Comune nella periferia di Bologna. Saranno proprio loro in scena, Annalisa e Giuliano Bianchi, affiancati da Paola Aiello, Nicola Borghesi, Lodovico “Lodo” Guenzi de Lo Stato Sociale e nuovo giudice di X Factor, diretti dallo stesso Borghesi.

 

Le scene e i costumi sono di Letizia Calori, le luci di Vincent Longuemare, i suoni di Alberto “Bebo” Guidetti (un altro componente de Lo Stato Sociale insieme a Guenzi), i video di Chiara Caliò.

 

"Tra i moltissimi incontri che abbiamo fatto nel corso della nostra indagine – raccontano Nicola Borghesi, Paola Aiello ed Enrico Baraldi − ce ne è stato uno che ha cambiato definitivamente il corso delle prove e, inaspettatamente, delle nostre vite: quello con Giuliano e Annalisa Bianchi, che per trent’anni hanno vissuto in una casa colonica concessa in comodato d’uso gratuito dal Comune nella periferia di Bologna. Giuliano e Annalisa Bianchi per trent’anni si sono occupati di due attività principali: il controllo della popolazione dei piccioni e l’accoglienza di animali esotici o pericolosi. Si attiva così un ménage strano, marginale, meraviglioso: convivono in casa Bianchi babbuini, carcerati ex 41-bis in borsa lavoro, una famiglia rom ospite, boa constrictor. Trent’anni, come ci dicono Giuliano e Annalisa, di pura felicità”.

 

“Abbiamo trascorso molto tempo con i Bianchi – concludono Aiello, Baraldi, Borghesi – cercando di capire che cosa fosse successo e quale sia la loro posizione rispetto alla vicenda che li ha travolti, provando a innamorarsi senza perdere la lucidità. Dopo un lungo corteggiamento siamo riusciti a convincerli ad andare in scena, a vestire i panni di Ljuba e Gaev e a rappresentare, insieme a noi, la storia dello sgombero e del loro incontro”.

 

Biglietti da 18 a 14 euro.

 

 


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.

{* Rimosso come da richiesta del 17/11/2018 *}