Firenze, alcol e minorenni: spunta il 'Binge drinking'. Controlli dei carabinieri

Cronaca
23/10/2018

Multe e controlli a bar, pub e chioschi

Si chiama “Binge drinking" e si tratta dell'ultima sfida alcolica sempre più diffusa tra i giovanissimi: è l'allarme lanciato dai carabinieri di Firenze, che in una nota spiegano come funziona il "Binge drinking". Il 'gioco' sta nell'assumere elevate quantità di alcol in breve tempo.

 

I Carabinieri Nas di Firenze, nel fine settimana appena trascorso, sono stati impegnati nel capoluogo toscano con interventi a tutela dei minori, nell’ambito di predisposti servizi da parte del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.

 

I militari hanno eseguito una serie di controlli serali e notturni presso luoghi di aggregazione giovanile quali bar, pub e chioschi, accertando diverse violazioni alla normativa nazionale e locale: i gestori di due chioschi in centro sono stati sanzionati, uno per aver venduto bevande alcoliche dopo le ore 21.00, contravvenendo alla delibera comunale, e l’altro per aver venduto, oltre la mezzanotte, tre bottiglie di vino ad un minore di età tra sedici e diciotto anni.

 

Per le violazioni accertate i responsabili sono stati sanzionati per oltre 4.500 euro.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.