Anziani non autosufficienti, online l’avviso per il contributo economico ai familiari caregiver

Cronaca
11/10/2018

È online sulla Rete civica del Comune di Firenze

È online un avviso per erogare il contributo economico ai familiari caregiver, ovvero alle famiglie che hanno in carico familiari anziani in condizione di non autosufficienza.

 

L'avviso è consultabile sulla Rete civica del Comune di Firenze, dove è possibile scaricare anche il modulo per la domanda che va presentata entro il 12 novembre prossimo presso uno dei Centri sociali comunali.

 

L’intervento è stato promosso dall’assessorato al Welfare, guidato da Sara Funaro, in considerazione della rilevante funzione assistenziale che i parenti svolgono per i propri cari anziani e dei costi sociali ed economici da loro sostenuti.

 

I destinatari del contributo, rende noto il Comune di Firenze in un comunicato, sono le persone anziane in condizione di non autosufficienza che si avvalgono dell'assistenza di un familiare, che alla data del 30 settembre scorso si trovavano in lista d’attesa per l’accesso al ‘Contributo di sostegno alle cure familiari’ previsto nel Piano di assistenza personalizzato, definito dall’Unità di valutazione multidimensionale nell’ambito del percorso sociosanitario di presa in carico delle persone anziane non autosufficienti.

 

Il contributo è riferito all’anno 2018, è forfettario ed è erogato in un’unica soluzione annuale, per un importo massimo pari a 4mila euro. L’importo effettivo è determinato in base alla situazione economica della persona assistita, rilevata tramite l’Isee. La prosecuzione per gli anni successivi è condizionata alla stabilizzazione della misura e della relativa disciplina tramite successivi atti. 
 

 


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.