Firenze, i danni del temporale: sottopassi allagati, rami e alberi caduti

Cronaca
08/08/2018

Intervento anche al cantiere della scuola Dino Compagni per rami caduti a terra

Finestre e porte che sbattono, acqua che entra in casa, e buio. Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 7 agosto, Firenze si ritrovata in mezzo ad un violento temporale, con vento (raffiche fino a 54 km/h) e grandine, che si è abbattuto sulla città portando a cumulati di acqua fino a 35 mm in un’ora.

 

Il temporale, che si è fatto sentire soprattutto nella zona sud della città, ha fatto registrare danni e disagi, su cui sono intervenuti la Polizia Municipale, la Protezione Civile Comunale con il supporto del volontariato, i vigili del Fuoco e le forze dell’ordine. Fra questi il comune di Firenze in una nota segnala l’intervento della Protezione Civile al cantiere della scuola Dino Compagni per rami caduti a terra, che questa mattina saranno rimossi.

 

Altri rami caduti sono stati segnalati in via Incontri, in via Arcangeli, viale Duse, via del Salviatino e in piazza Dalmazia. Un albero di proprietà privata è inoltre caduto fra via Salvi Cristiani e via Arcangeli.

 

Non sono mancati gli allagamenti, soprattutto nei sottopassi, come nel sottopasso di via Sestese, il sottopasso ferroviario fra via Mariti e viale Morgagni e quello di via delle Cascine. Anche Il fiume Mugnone ha risentito della pioggia con un repentino innalzamento del livello, monitorato in serata dalla protezione civile.

 

I vigili del fuoco informano che a partire dalle ore 18.50 di ieri sono stati effettuati 42 interventi nelle zone di Pontassieve, Firenze Bella Riva, Firenze Le cure, Firenze centro, Calenzano e Sesto Fiorentino.

 

 


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.