Firenze, 'Fashion begins here': apre i battenti il 94esimo Pitti Uomo

Cronaca
12/06/2018

L'evento inaugurato nel salone dei Cinquecento

E' stata inaugurata questa mattina a Firenze, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, la 94/a edizione di Pitti Immagine Uomo.

 

La nuova edizione, Fashion begins here, si presenta con 1.240 marchi, di cui 561 esteri, una geografia rieditata degli spazi, un focus sulle sezioni che incarnano la ricerca nel menswear oggi e un potenziamento delle aree più proiettate al futuro del fashion e sui talenti dal Nord Europa e la scena creativa dell’Europa dell’Est, con la Georgia come nazione ospite. 

 

Tra gli eventi di punta della kermesse dedicata alla moda uomo, il Gruppo Roberto Cavalli lancerà il suo nuovo progetto di moda maschile, con un evento speciale, mercoledì 13 giugno.

 

"Firenze si presenta in grande salute, in grado di mostrare al mondo numeri importanti e il nostro distretto è il primo tra i più performanti”. Ha detto il sindaco Dario Nardella, all'inaugurazione, a cui erano presenti Andrea Cavicchi, presidente Centro di Firenze per la Moda Italiana, Claudio Marenzi, presidente Pitti Immagine (e presidente Confindustria Moda), Marino Vago, presidente SMI, Michele Scannavini, presidente Ice e Alberto Bonisoli, neo ministro dei Beni culturali.

 

“Nel 2008, appena all’inizio della più pesante crisi dal dopoguerra – ha sottolineato Nardella -, il distretto della moda, pelletteria e calzature esportava un miliardo e 834 milioni. Nel 2017, questo stesso distretto dopo la crisi economica ha totalizzato 3 miliardi e 777 milioni di export, quasi tre volte tanto. È un dato il cui merito va anzitutto alle grandi aziende e a quel tessuto straordinario di piccole e medie imprese del sistema moda che a Firenze riesce non solo a sopravvivere ma a crescere anche nelle difficoltà perché sa coniugare qualità, innovazione e la pluralità di tipologia di aziende, dai grandi brand internazionali ai piccoli artigiani. Credo che questo sia il cuore della forza del Made in Italy che mette insieme innovazione, creatività e tradizione del saper fare”.

 

“La Firenze che si appresta ad ospitare questa nuova edizione di Pitti – ha continuato – è una città viva anche grazie ad un bacino di giovani studenti che arrivano qui da tutto il mondo a imparare cultura, design e moda. Le nostre scuole della moda hanno un ruolo fondamentale, vi è un motore di energia e creatività che alimenta continuamente l’evoluzione del prodotto. Come istituzioni dobbiamo agevolare al massimo la crescita di questo sistema e continueremo a farlo con grande determinazione. Approfitto della presenza del ministro per ribadire che Firenze ha bisogno di infrastrutture importanti per valorizzare il suo distretto e tra queste noi siamo determinati a portare in fondo il progetto della nuova pista dell’aeroporto. Contiamo sul supporto del Governo per lo sviluppo coordinato dei nostri territori e siamo disponibili a collaborare”. 

 

Clicca qui per gli ospiti degli stand di Pitti

 

Clicca qui per i provvedimenti di circolazione

 

 


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.