Firenze, trova casa in piazza Indipendenza la Fiera antiquaria

Curiosità
15/05/2018

Si chiamerà Indipendenza antiquaria

La fiera antiquaria trova casa in piazza Indipendenza.

 

Si chiamerà Indipendenza antiquaria, come si legge in una nota del comune di Firenze.

 

"Portare le fiere in luoghi in difficoltà è uno strumento che vogliamo promuove sempre di più – le parole dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re riportate nella nota del comune di Firenze – Un modo per far vivere le piazze in maniera sana attraverso veri e propri presidi sociali come le fiere di qualità. È il caso di piazza Indipendenza, che presenta difficoltà dal punto di vista della vivibilità e che ci è sembrata il luogo più idoneo per ospitare la fiera dell’antiquariato di Firenze. Una fiera presente in città da 18 anni, che cambierà nome chiamandosi proprio ‘Indipendenza antiquaria’ e che vogliamo rilanciare in questa nuova e originaria collocazione, senza dubbio più adatta. L’esperimento del mese scorso è andato molto bene in una piazza bellissima, molto frequentata dagli appassionati e apprezzata dai residenti. Un’iniziativa che unisce dunque tre volontà: quella degli operatori, desiderosi di tornare nella sede originaria della manifestazione; quella della cittadinanza, dopo l’esperienza positiva del mercato dei prodotti agricoli e quella dell’Amministrazione".

 

La fiera, nata all’interno dei giardini della Fortezza da Basso, aveva cambiato collocazione per lasciare spazio ai lavori della tramvia e spostarsi alle Cascine. Ora l’appuntamento è in piazza Indipendenza la terza domenica del mese e il sabato antecedente, con la partecipazione di oltre 90 operatori provenienti da tutta Italia.


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.