Mugello, in migliaia ancora senza corrente. Linee telefoniche in tilt

Mugello
14/11/2017

Rossi: 'Enel, serve più manutenzione'

Neve e tanto vento, in migliaia di famiglie restano ancora senza corrente e con le linee telefoniche in tilt.

 

Succede in Alto Mugello, tra Firenzuola, Palazzuolo sul Senio e Marradi: lavoro serrato per riportare la situazione alla normalità. Impegnati da ore personale comunale, volontari Anpas, Misercordia e Vab col supporto dell'Ufficio Associato di Protezione civile Mugello, personale della Città Metropolitana di Firenze, insieme a Polizia Municipale e Carabinieri, per liberare le strade dalla neve e dai numerosi rami e alberi caduti. Vie che sono rimaste impraticabili e chiuse al transito per molte ore.

 

Criticità perdurano per black out e linee telefoniche in tilt. Mancanza di corrente elettrica e linee telefoniche, tra telefonia mobile e rete fissa, sono segnalate maggiormente nelle aree di Firenzuola e Palazzuolo sul Senio mentre a Marradi sono circoscritte a 3 frazioni e case sparse. Sono circa 2500 le utenze ancora senza luce: 1700 nel territorio comunale di Firenzuola, circa 500 a Palazzuolo e circa 200 a Marradi. Addetti Enel sono impegnati nelle riparazioni e negli interventi di ripristino dell'energia elettrica. Nel frattempo da parte di Enel sono stati approntati gruppi elettrogeni e al più presto ne è prevista l'attivazione. E gruppi elettrogeni sono stati messi a disposizione dalla Protezione civile. Interventi anche sulle reti telefoniche. Così riporta una nota dei Comuni del Mugello.

 

Nelle scorse ore una squadra di volontari motoseghisti è stata attivata dall'Ufficio Associato di Protezione civile Mugello per effettuare diversi interventi di taglio di alberi pericolanti e caduti sulle viabilità dell'Alto Mugello. Tra le vie da poco liberate, quella che conduce alla località Casetta di Tiara nel comune di Palazzuolo sul Senio. Da poco conclusi anche gli interventi di ripristino delle strade comunali a Firenzuola, condotti da personale del Comune insieme a volontari. 
Resta ancora chiusa la SP32 della Faggiola (tra Palazzuolo sul Senio e Firenzuola) mentre la Sp 503 del Giogo e la SP 117 di San Zanobi sono riaperte. 
"Si consiglia dotazioni invernali e massima cautela alla guida nel percorrere i passi di montagna.Si ricorda che fino alle 12 di domani, 15 novembre, è in vigore l'allerta meteo con codice giallo per rischio vento".

 

In più di settemila, riporta la Regione Toscana, sono rimasti in totale senza energia elettrica. "Un situazione intollerabile" secondo il presidente della Toscana Enrico Rossi, che ha annunciato di voler scrivere a Enel una lettera per lamentarsi di quanto accaduto ieri. 

Il blackout è stata la conseguenza di alcuni alberi caduti sulle linee elettriche. "Enel deve imparare a fare la manutenzione – replica Rossi - I cittadini pagano l'energia elettrica a Firenze come altrove e se per portarla in Mugello si deve tenere sgombre dagli alberi le aree vicino ai pali della luce,  tagliando i rami e tagliando periodicamente quelli più vecchi e pericolanti, non si vede perché questo non debba essere fatto". "Certo – aggiunge – non si può far passare per  un fatto ineluttabile quello che sarebbe invece prevedibile con un saggio e e costante intervento umano di manutenzione".  "Situazione ancor più intollerabile", secondo il presidente, "visto che in montagna e in campagna vivono molti anziani". 

 

Aggiornamento ore 19.30: "Nonostante le difficoltà di accesso alle linee elettriche per via della neve e di alberi caduti sulle strade, proseguono i lavori dei tecnici di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione, e delle imprese". Come riporta una nota Enel, il numero di clienti disalimentati (alle ore 19) è sceso a circa 1,5 mila in alto Mugello (circa mille a Firenzuola e circa 500 tra Palazzuolo sul Senio e Marradi), a cui si aggiungono altre situazioni circoscritte sparse a macchia di leopardo tra la montagne pratese, pistoiese e aretina.

 

"Entro la serata si stima di risolvere definitivamente tutte le situazioni nel pistoiese, nel pratese e in Casentino e di avviare la normalizzazione del servizio anche in alto Mugello. E-distribuzione è in costante contatto con le autorità locali e con la Protezione Civile, che sta coordinando tutte le operazioni di gestione dell’emergenza maltempo.

Sul campo sono costantemente impegnate oltre 150 risorse tra tecnici di e-distribuzione e imprese, e sono stati movimentati 50 gruppi elettrogeni. E-distribuzione ricorda che è sempre attivo il numero verde 803.500 per la segnalazione dei guasti; è, inoltre, possibile ricevere informazioni anche dal sito web di e-distribuzione".

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.