Firenze, la gru lascia il Santa Maria Nuova dopo 14 anni. Dieci giorni per la rimozione

Cronaca
12/10/2017

Servirà a sua volta una gru del peso di circa 800 tonnellate per la sua rimozione

La gru sta per lasciare l'ospedale di Santa Maria Nuova, ma servirà un'altra gru per rimuoverla. Servirà a sua volta una gru del peso di circa 800 tonnellate per la rimozione della gru posta nel cantiere Santa Maria Nuova di Firenze.

 

L’imponente struttura meccanica di 44.5 metri di altezza complessivi, fu posizionata a fine 2003 per dare luogo a tutti gli interventi di riqualificazione dell’ospedale, che, con la realizzazione del blocco operatorio, prevista per il 2018, stanno giungendo al termine, come riporta una nota dell'Ausl Toscana Centro.

 

Serviranno dieci giorni, da venerdì 13 ore 00 a lunedì 23 ottobre ore 24.00, per lo smontaggio e la rimozione della gru.

 

Al fine di consentire l’attività in sicurezza sarà occupata in un primo momento (fino a lunedì 16 ore 23.00) la parte della piazza antistante l’ospedale - lato centro prelievi - e, successivamente, tutta la restante area ad eccezione dell’accesso al pronto soccorso (per le manovre le ambulanze impegneranno parte del loggiato Cassa di Risparmio Firenze).

 

Nonostante le modifiche nell’accesso e nella sosta, sia pedonale che dei mezzi di soccorso, non ci sarà nessuna soluzione di continuità dell’erogazione dei servizi. L’ospedale, e il pronto soccorso in particolare, saranno infatti operativi come di consueto per tutta la durata dei lavori di smantellamento.

 

La gru lascerà infatti il Santa Maria Nuova per trasferirsi al Santa Maria Annunziata, dove sono in programma rilevanti interventi di riqualificazione.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.